Un corpo

0
233


E
 mi capita di leggere
l’anima da un corpo
parole disperse sulla pelle,
virgole e puntini
nascosti tra le labbra
frasi talvolta,
sepolte negli anfratti.
Mi emoziona
quella lettura rubata
tra i muscoli tesi
nei sorrisi sommessi,
negli sguardi fuggenti,
quasi fosse
una danza antica
che mi morde la pancia.
Affanna il mio respiro
nella magia del ricomporre
anche soltanto
nell’attimo che fugge
la frase che cerco
su quel corpo che ora
un po’ più mi appartiene.

 

29 luglio 2015

Articolo precedenteLa foresta incantata
Articolo successivoTi sollevi
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments