Ti sollevi

0
130

 

 

 

 

Ti sollevi,
da una tela senza tempo,
imperfetta,
come solo il vero.
Corrono i miei occhi
sulla seta della tua pelle
ricamata di vene,
adagiata sulle curve
della tua essenza.
Adoro il tuo trasparire,
che nulla mostra,
pur se sei nuda,
oltre l’ardire,
cerco,
negli occhi nascosti,
rimbalzo
nel rosa antico dei seni,
cado, sconfitto,
a baciare
quel piccolo fiore
che da sboccio alla vita.
Resto nell’incanto
di quella tela antica,
incredulo del tuo esser vera,
rosso di sangue,
come le tue labbra,
nudo anch’io
a toccarmi,
come se a farlo,
fossi tu.

 

22 giugno 2013

 

Articolo precedenteUn corpo
Articolo successivoIl cigno nero
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments