sabato 19 Ottobre 2019

Tu

Tu di fronte a me occhi negli occhi  e un vento che spazza via  i dubbi d’un volere diverso.  Io  con le mani su te  a donarti la calma  per sentire il fremere  dell’incerto che vivi. Noi  da lontani vissuti  ci siamo scoperti  nel vedere il non visto che a noi soli era...
Vorrei prenderti ora tra le mani  a dita larghe  farti sentire d’ognuna  la pressione sulla pelle  come fosse la conta  dei miei primi  dieci desideri  ma in quello spazio  lasciato così mi sfuggi via  veloce  come sabbia d’oro  e allora t’avvolgo  tra le ali del drago  anche soltanto per il tempo d’un bacio poi  se vorrai  potrai salirmi...
Sono cieli grigi  quelli di quest’autunno incipiente incalza la pioggia sottile  mi sembra un mormorio  di pianto silenzioso  sulle foglie arse  dal sole passato.  Piange silenzioso  il sentire dei mansueti tra le urla troppo illuminate  dei padroni di certezze,   stridore contrastante  tra mondi diversi  che hanno smesso di guardarsi.  Vorrei urlare l’amore  nel...
Avrei voluto qualcuno che dicesse: siamo tutti colpevoli! Certo, nelle giuste proporzioni di responsabilità, ma tutti siamo, del degrado e dei suoi picchi che viviamo, responsabili. Avrei voluto qualcuno che dicesse la verità a questo popolo che ha smesso di essere...

Immerso

Immerso  nel verde silenzio  tra alberi quieti  della notte  mi astraggo dal peso  d’un vivere obbligato.  Estraggo  da tasche affollate  la gioiosa malinconia  dei desideri nascosti  falene impazzite  pipistrelli dal muto urlare.  Favoleggio  di amori impossibili tra creature remote  pensando me  audace Tritone   che corre a cercarti, Sirena.  Ritorno  nella mia carne poi  come in un limbo d’attesa ondeggiando  tra...
  Era il tempo trascorso  in una ricerca assopita  quasi un tram dell’oblio  che muove senza andare  ma non sempre  quel tempo può durare  allora succede   che il tram possa fermarsi  aprire le porte  può entrare così  una nuovo di vita  il muovere è andare  più sogno non è.
Le dita aperte nei capelli sento la tua testa che cede ad un volere che è nostro  tra le ombre aggrovigliate   di una notte illuminata.  Lucida riflette i bagliori  ora la nostra pelle sudata  per la dolce fatica d’amore quasi a far di noi stessi  la fonte...
Vorrei sentire ora  il sapore del tuo sesso  qui sulla mia bocca e sentire la tua voce  gridare il mio nome  nella musica alterna  del baciare e fermarmi  mentre il tuo ventre  le tue gambe  mi fanno cieco e sordo.  Salirei poi  alla tua bocca  in un cammino lento  scivolato sul sudore e...
  Sarebbe bastata  anche soltanto  l’emozione dell’aversi  finalmente  e invece  l’altro è l’oltre  del tempo trascorso  nell’attesa  ci ha invaso  in quell’istante.   Così null’altro  abbiamo sentito  nell’intenso profumo  delle nostre essenze se non quel presente  che c’ingoiava  coi nostri passati  e c’inebriava  per tener lontani  i pensieri del futuro. 18 luglio 2018
 Non è l’aspetto  o la forma consueta  ma il mistero occulto  di frammenti mescolati  un insieme che canta  le parole dei sensi.  Io ti vedo  con gli occhi dell’oltre  i riflessi di pelle  il bagliore di occhi  e leggo i pensieri  sui desideri nascosti.  Io ti sento  con le labbra bagnate  da un...

I post più letti

Amplesso

Il diffile amarsi

Ora

I miei favoriti