lunedì 8 Agosto 2022

Lontani

0
Nella festa non sempre ci sono. Nella festa obbligata la mia luce può essere altrove. Nulla può l'ebrezza del vino né l'allegro vociare che sento d'intorno se tu sei lontana. E vedo scie luminose rigare il tuo volto e sento sul...
   Quante volte ho giocato nel parlar di lei quante volte l’ho sfidata negli anni dei boccioli come fosse sì lontana da sembrare un mai. M’ha sfiorato poi coi suoi gelidi venti portando via le radici e poi rami preziosi ed ogni volta ha scosso un singulto di pensiero. Mi pare il...

Mordi

0
    Mordi le tue labbra come se io le mordessi, carezzi la tua pelle nel modo che io farei, guardi il profondo come se ti guardassi, baci come se io ti baciassi e respiri come io fossi l’aria. M’inebria questa dolce illusione.
Non so se sia il mare la misura d’un estremo e se sia la forza sua il mistero suo immenso il giusto paragone d’una passione vera. Non so se sia quella del navigar l’ignoto tra il sale ed il...

Averti

0
Ti guardo ad occhi socchiusi ora che è mio il possederti ti carezzo i fremiti e scendo al richiamo del tuo ventre disteso aperto e grondante nell’attesa dell’estremo. Quasi mi vibra nel sangue quell’urlo soffocato sulla battaglia dei sensi mescolati negli umori. E’ sfumato il...

I rami

0
Si affollano e fan cumulo le cose nella vita, rami, che crescono dall'energia del sole, d'un albero che vive in terra feconda. I nuovi coprono i vecchi i getti si combattono, tutti a prender la luce e a rimanere vivi, ...
Mi resta la notte sempre troppo breve che scorre veloce  tra il fumo e le note. Rimbalza ogni volta l’odore dei ricordi son lampi del sentire, vissuti ormai remoti. Una limpida mistura di gioia e sofferenza mi torna alla gola col sapore d’allora.  Non fatti importanti ma momenti così che come per mistero mi...

Dolore

0
   Sono gocce di lava a bruciarmi il petto le ore che t’attendo. Son nastri neri sulla bocca a togliermi il respiro e negarmi la parola sapere dove sei e libera lasciarti. Collare e guinzaglio il pensiero che mi lega ...
Vorrei riuscire  a svuotare il trascorso  soffocar la memoria  di baci e di ferite  e guardarti incantato come il primo giorno. Corre ora la danza  d’un elastico teso  che annienta lo sforzo d’una fuga sconfitta  tra ricerca d’oblio e brace di speranza.  E ritorni ancora nel tuo cammino inquieto e sicuro  ad incrociare il...
E' un abisso celeste, come in un buco nero, nel vortice dei sensi, s’inghiotte ogni parola. L’essenza del tuo godere invade e risucchia come un treno di onde che frange dall’oceano. S’annulla ogni contorno, risplende, solitario diamante, nella liquida esplosione, il tuo oblio di libertà. Attrazione gravitazionale dei macigni repressi che sfumano d’incanto nella purezza...