Noi sconfiggiamo la morte

0
136

Potresti star nuda 

aver aperte le gambe 

ed il sesso proteso, 

potresti gemere

del tuo piacere 

grondare di umori 

e farlo ancora 

senza fermarti, 

le volte che puoi 

le volte che sai, 

ti guarderei, certo 

ma senza vederti 

come tu fossi 

dipinto di maniera 

modesta e consueta 

natura morta. 

Ma se solo trovassi 

nei tuoi occhi

quella scintilla 

che non si confonde

che dice della fiamma

di un desiderio 

che solo di me

si veste e si spoglia, 

quell’esser nuda 

quelle gambe aperte 

e quel sesso proteso 

ed il gemito ed il grondare 

sarebbero d’incanto 

il mio stesso vibrare 

mentre limpide gocce 

di linfa bramosa 

bagnerebbero ora 

anche il mio sesso.

Perché soltanto 

in quell’esser l’unisono

dell’uno in due 

mescolati e fusi 

nei sensi e nella mente

noi 

sconfiggiamo la morte.

 

12 aprile 2018

Articolo precedenteMuovi
Articolo successivoCorro dietro me
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments