La serpe

0
35

 

 

Le spire, essenziali e fatali,
il veleno, diverso, remoto,
l’inganno, da immobile a fulmine,
l’occhio fisso, rivolto a nessuno,
fredda la pelle, liscia e mutevole,
così noi leggiamo la serpe.

Animale crudele e perfetto,
efficace per sé
forse bello, ma odiato,
un odio di storia,
che non lo perdona,
e invece, c’è dentro, a covare.

E’ anche questo Natura,
che non cambia la legge,
che col drago e il maiale
nel fardello di ognuno,
seppure nascosta,
una piccola serpe ripone.

Articolo precedenteDimmi
Articolo successivoSpada di luce
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments