Sembrava impossibile

0
187


Sembrava impossibile
ecco invece
i nostri occhi confusi
sulle barriere infrante
urla il silenzio dei respiri
no, non ci sono parole
il tempo si sgretola.
Ansimiamo senza stanchezza
mentre l’ansia si scioglie
e trasmuta in desiderio
corriamo.
Siamo adesso il luogo
il nostro dove è ora
ovunque.
Un cortile antico, le scale
al ritmo del respiro
i gradini, bacio su bacio
e stretti addosso ad ogni piano
e su, sempre più su.
I vetri squadrati del lucernario
ritagliano il sole
sui nostri corpi alla meta
rossi in viso, accaldati
astratti nella nostra fiaba
dispieghiamo le ali
in un volo profondo.
Strappiamo le vesti
che non indossammo
fin da quel giorno
in cui nacque il sogno
pelle su pelle finalmente
fiamma su fiamma.
Una ringhiera ci contiene
legati ad essa ci liberiamo
precipitiamo nell’abisso
devoti l’uno all’altra.
Sembrava impossibile
ecco invece
non è più l’illusione.

 

25 gennaio 2016

Articolo precedenteTi ho cercato
Articolo successivoLa foresta incantata
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments