Sembrava una goccia

0
67

 

Sembrava una goccia 

come cadono tante 

era invece scintilla 

esplosa nell’intrigo 

di fogli nascosti

con versi fiammanti

di draghi e di streghe 

di ninfe dei boschi 

di sensi e vaghezze. 

Sogni di ardori 

così t’hanno avvolto

da farti spavento 

segnati nelle rughe

di mille trascorsi

tra gabbie dorate 

e voli notturni 

di un’anima inquieta 

incurante di se. 

Ti resta quel dubbio 

tra logica e sogno

la fuga o l’abbraccio 

emozione o rimpianto 

poi rimani nascosta 

sotto un velo prudente

che è troppo sottile

per tenerti lontana 

dall’ardore d’un drago. 

20 aprile 2018

Articolo precedentePrendi
Articolo successivoSento ora in me
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments