Ho aperto la porta

0
79

Una vita vissuta con un traffico in testa

con le idee e l’emozioni in continuo vagare

dalle cose minute, al normale, all’immenso

che, neppur un istante, riesco a fermare. 

Tutto questo mi mette a una certa distanza

dalle cose incontrate nella vita del fatto 

che, senza capire, chi mi vede imbarazza 

e mi dice distratto e mi pensa un po’ matto. 

Se poi nasce il motivo di parlare profondo

emozioni ed idee son là pronte ad uscire

a pensiero sicuro, le mie frasi diffondo

che io stesso stupisco nel sentirle fluire.

Tutto questo m’avviene ed ancora continua

ma chi m’ama mi disse, al morir di mia madre

che l’idea, come viene, ha da esser fermata 

e ci sono rimasto, su qual modo, a pensare.

Di donar l’emozione, era mia quella voglia, 

è rimasta per gli anni, nel normale, nascosta 

una stanza che avevo, ma segreta la soglia

ed ho aperto la porta, è una nuova risposta. 

 

20 dicembre 2010

Articolo precedenteTu brandisci la clava
Articolo successivoNatale 2018
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments