Trapasso 2019-2020

0
64

In mezzo ai botti di queste ore vive quella guerra, più intima invero, tra il ricordo e la speranza, che di questo trapassare è la vera sostanza. 

Per me è così, non so per voi, in quell’istante, affogato nelle bollicine e nei baci augurali dei presenti, rigurgita sommessa quella sottile malinconia del non fatto e del più non fattibile, quel qualcosa che a nessuno diciamo ma che dentro ci rosicchia un po’ l’anima.

Ora, che la sabbia della clessidra sembra correre più veloce di come faceva nel tempo andato, forse conviene guardare quel che resta come bene prezioso da non sprecare. 

Non vi tedio con l’insalata mista dei buoni proponimenti, mai ci fu cosa più inutile seppur puntualmente ripetuta ad ognuna di queste ricorrenze. 

Forse può bastare una cosa, una sola cosa:

se mi consentite la metafora, immaginate di avere la memoria come un settimino di cassetti, sceglietene uno, il più impolverato e remoto, lo aprite…in mezzo alle mille inutili cianfrusaglie accumulate senza un perché, magari trovate un incompiuto; 

si, qualcosa della cui preziosità avete perso memoria ma che a guardarla ora pensate: cazzo perché non l’ho fatto; 

ecco prendete quest’impegno, non importa se sia una cosa importante o soltanto uno sfizio, pure se un poco birichino …ognuno avrà il suo; 

oddio, si corre il rischio di trovare uno scheletro nell’armadio, un’inconfessabile colpa, chi vi parla ne tiene a zuffunni…

magari sarà l’occasione per porvi un qualche rimedio, anche soltanto condividendo quel peso con qualcuno che ci ama. 

Ecco, c’è chi si aspetta il mio pensiero poetico a Natale…a Capodanno, manco io fossi per davvero scrittore o poeta, mi tocca raschiare il fondo del barile per non essere troppo banale. 

Quando tutti hanno scritto tutto io provo un po’ di nostalgia verso quel tempo in cui riuscivo a scrivere senza arrossire…magari in quest’anno che viene, può darsi, che riesca di nuovo a mettere le parole in riga…

Infine il mio augurio per tutti: non smettete mai di sognare, sognate a strafottere!

Articolo precedenteBuon Natale comunque
Articolo successivoTi sfiorerò leggero
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments