Mi resta la notte

0
43

Mi resta la notte

sempre troppo breve

che scorre veloce 

tra il fumo e le note.

Rimbalza ogni volta

l’odore dei ricordi

son lampi del sentire,

vissuti ormai remoti.

Una limpida mistura

di gioia e sofferenza

mi torna alla gola

col sapore d’allora. 

Non fatti importanti

ma momenti così

che come per mistero

mi son rimasti lì.

Rubo così la vita

al sonno che dovrei

per il piacer sottile

d’avere i sensi miei.

E’ un difficile dirsi

della notte troppo breve

che scorre veloce

tra il fumo e le note.

 

29 novembre 2014

Articolo precedenteSentiamo le stesse note
Articolo successivoVedo fiori di campo
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments